Get a PDF version of this webpage

Il regolamento della Corsa dei somari

Da oltre 50 anni a Pieve Cesato Primo maggio significa corsa con i somari. Una gara dal sapore di ieri che ancora oggi continua ad appassionare grandi e piccoli, impegnati a fare il tifo nell’avvincente testa a testa.

 

IL REGOLAMENTO

 1. La corsa dei somari si svolge come sfida a due ad eliminazione diretta
 2. I somari dovranno essere guidati dal biroccino
 3. I somari verranno accoppiati, per il primo turno di gara, mediante sorteggio effettuato dal giudice di gara prima dell’inizio delle gare. Per i turni successivi il tabellone viene stabilito in precedenza
 4. La corsa si svolge compiendo due giri completi del campo di gara, salvo diverso accordo
preso prima della gara dai giudici e dai guidatori
 5. La partenza dei due quadrupedi avviene da posizioni diametralmente opposte, sulla pista di gara
 6. La posizione di partenza della finale viene sorteggiata prima dell’inizio delle gare
 7. Il “via” viene dato con un fischio dal giudice arbitro
 8. Durante le gare di qualificazione non comporta squalifica il salto di una “porta” (costituita da una calotta sferica gommosa) per una sola volta. Il secondo salto di porta comporta la squalifica del quadrupede
 9. Non è ammesso salto di porta in finale (pena l’immediata squalifica)
10. Si considera “salto di porta” quando entrambe le ruote del biroccino passano internamente alla “porta”che delimita il campo di gara
11.

Passare con una ruota del biroccino sopra alla porta non è infrazione che venga considerata “salto di porta”

12. Per i somari è consentita qualsiasi andatura
13. Ogni guidatore può farsi accompagnare ed aiutare in campo da un palafreniere di propria fiducia
14. 
Non sono consentite stimolazioni con frustino o bastone agli animali durante la gara
15. 
La caduta di un fantino dal biroccio e la rottura di una briglia o del biroccio durante il primo giro di gara, comporta l’immediata sospensione della gara e la ripetizione della stessa